N02 Secondo tubo San Gottardo – Lotto 342 – Spostamento SISto sud

Nell’ambito della costruzione del secondo tubo del San Gottardo si rende necessario spostare il tracciato del cunicolo infrastrutturale e di servizio esistente (SISto), vista la sovrapposizione dell’asse della futura seconda canna con quella del SISto esistente. Il presente progetto riguarda lo spostamento di tale cunicolo nella zona in prossimità del portale di Airolo e la costruzione della centrale SISto sud. I lavori in sotterraneo includono lo scavo, la messa in sicurezza e la sistemazione finale, inclusa la posa dei sottoservizi, del cunicolo e della caverna di collegamento al SISto esistente. Sono inclusi i lavori necessari a mantenere in esercizio il SISto esistente durante i lavori, quali posa di un provvisorio per la condotta acqua antincendio nella canna in esercizio del primo tubo. Per quanto riguarda la centrale, si tratta di un edificio completamente interrato in calcestruzzo gettato in opera. Per costruirla verrà realizzato uno scavo a cielo aperto sostenuto da pareti ancorate con ancoraggi passivi. Le lavorazioni principali previste sono le seguenti:
- Spostamento SISto: Scavo (roccia e materiale sciolto), messa in sicurezza ed esecuzione di lavori di finitura di un cunicolo di lunghezza L=268.6 m e sezione di scavo 19 - 51 m2 e della caverna di collegamento al SISto esistente. Per la realizzazione della caverna di collegamento si dovrà procedere alla realizzazione di provvisori per la condotta antincendio che permettano di mantenere in esercizio il SISto esistente;
- Costruzione della Centrale SISto, edificio completamente interrato in calcestruzzo gettato in opera ad un piano, con cantina cavi e collegamenti a strutture esistenti. Per la sua costruzione sarà necessaria la realizzazione di uno scavo a cielo aperto, assicurato mediante pareti chiodate in calcestruzzo spruzzato e chiodi autoperforanti;

 

Lavori in sotterraneo:

  • Scavo in roccia 6'500 m3 (volume compatto)
  • Scavo in materiale sciolto 1'500 m3 (volume compatto)
  • Calcestruzzo spruzzato 2'000 m3
  • Ancoraggi 1'500 pezzi
  • Infilaggi ROR 100 pezzi
  • Reti elettrosaldate 4'500 m2
  • Centine 70 t
  • Calcestruzzo gettato in opera 800 m3
  • Tubi portacavi 4'500 m


Lavori in superfice:

  • Rimozione ceppaie 2’500 m2
  • Asporto terreno vegetale (forestale) 500 m3
  • Scavo di roccia 200 m3 (volume compatto)
  • Scavo di materiale sciolto 11’000 m3 (volume compatto)
  • Calcestruzzo spruzzato 300 m3
  • Reti elettrosaldate 2'000 m2
  • Ancoraggi passivi 420 pezzi
  • Materiale di riempimento 8'000 m3
  • Calcestruzzo per la centrale 1'000 m3
  • Armatura centrale 200 t
  • Pittura locali centrale 320 m2
USTRA - Bellinzona
2021 - 2022

Consorzio Albinengo:

70.0% MMC SA

30.0% Pervangher